Risotto – Consigli utili per farlo buono

Un piatto strepitoso, semplice che se preparato bene ci fa fare una splendida figura.

Davvero semplice, ma richiede molta attenzione e dedizione, non lo si può lasciare a se stesso, va coccolato e seguito sino alla fine.

La scelta del prodotto e importantissima, anche se non fondamentale!

Personalmente preferisco il riso Carnaroli, ma si ottengono degli ottimi risotti anche  con il Vialone nano!

Che non salti in testa di lavarlo, il risultato sarebbe OSCENO!

Fondamentale la tostatura del riso, semplice, ma importantissima.

Si procede facendo un leggero soffritto (olio e cipolla imbiondita) una volta imbiondito il tutto a fiamma vivace, in aggiunge il riso (una tazzina  da caffè per ospite più uno per la pentola) sino a che non diventa bello lucido e quasi trasparente, ci vuole c.a 1 minuto, ma attenzione, va girato di continuo, in questa fase delicata si rischia di bruciare tutto.

Dopo questa delicata fase, inizia la preparazione del risotto.

Si deve aver prima preparato del brodo (carne, pesce o vegetale dipende dal tipo di risotto) base fondamentale per un ottimo risotto.

Secondo me per un buona cottura, esiste solo un segreto…………..

ASSAGGIARE!!!!!

Il risotto è ottimo in tutte le salse…… Fragole e Franciacorta, rose, formaggi, di pesce di fegatini ( il mio preferito)……….. Con quello che si vuole!

Una volta scelto il tema, il brodo va aggiunto un po’ per volta e bollente, attenzione, mai farlo asciugare, mescolare il riso in continuazione, perché non si attacchi e per diffondere uniformemente l’amido che produce, potrebbe depositarsi tutto sul fondo della pentola attaccando.

Attenzione agli ingredienti, a volte vanno aggiunti da subito, a volte alla fine, a volte a metà ed alla fine.

FRAGOLE, ad esempio, dopo pochi minuti, quasi subito dopo la sfumatura con il Franciacorta, una battuta di fragole sottilissima ed a fine cottura in abbondanza a pezzettoni grossi. Pesce, dipende molto dal tipo di pesce ma, fondamentale è il brodo e via così, in ogni caso sempre disponibile per un consiglio a DOC!

PER ULTIMO, ma fondamentale, la mantecatura, si spegne il fuoco (molti mantecano con burro e formaggio, a me non piace, lo rende pesante ed altera il gusto), si aggiunge un po di ottimo olio di oliva e si mescola energicamente sino a che l’olio sparisce.

OTTIMO, ORA POTETE SERVIRE

DA RICORDARE, RISOTTO CON TUTTO CIÒ CHE CI PASSA PER LA TESTA, FONDAMENTALE LA FANTASIA, OTTIMO BRODO E LA MANTECATURA FINALE.

2 Comments

  1. Diego 25 giugno 2013 09:43 Rispondi

    Devo dire che seguendo i tuoi consigli ho fatto un risotto, semplice in bianco, ma strepitoso. La moglie ti ringrazia!.

  2. Leonardo Toniolo 25 giugno 2013 10:02 Rispondi

    E’ un piacere leggere il Tuo commento.
    Grazie

Lascia un commento